Territorio

Candelara, il borgo delle candele

Territorio, i luoghi del Buongustaio

Nel cuore della Provincia di Pesaro e Urbino si trova Candelara, delizioso borgo medievale, protetto da antiche mura, adagiato su morbide colline e incorniciato da valli, vigneti, uliveti e boschi di querce.
Il piccolo borgo (circa 1.200 abitanti) sorge a 180 metri sopra al livello del mare e dai suoi vicoli è possibile abbracciare con lo sguardo sia l’azzurro del mare Adriatico sia la maestosità degli Appennini.

LA STORIA DI CANDELARA

Molto probabilmente l’area era abitata già in epoca preistorica e sicuramente in epoca romana.
Nel VII secolo nella zona nasce l’insediamento della Pieve dedicata a S. Stefano e nel 1176 l’imperatore Barbarossa si rifugia qui dopo la battaglia di Legnano.
Il territorio dal XV secolo al 1445 è dominato dai Malatesti, signori di Rimini a cui succede poi Francesco Sforza, duca di Milano, al comando di Federico da Montefeltro, futuro Duca di Urbino.

©Silvano Spadoni
IL CASTELLO di CANDELARA

Assolutamente degno di nota è il castello che troneggia sul borgo: dalla piazzetta di Borgo S. Lucia si accede al castello attraverso un ponte di mattoni che nel ‘500 ha sostituito il vecchio ponte levatoio in legno.
Un’architettura militare estremamente all’avanguardia per l’epoca, con alte porte, spaventose bocche di fuoco e possenti mura volute nel 1444-1445 da Sigismondo Pandolfo Malatesta per rafforzare l’intero sistema difensivo.

L’OROLOGIO DEL CASTELLO

Di particolare interesse è poi la Torre dell’Orologio al piano superiore della Sala del Capitano, con i suoi meravigliosamente sofisticati meccanismi di orologeria settecentesca, perfettamente funzionanti dopo il restauro compiuto nel 2010, con profonda passione e meticolosità, da Liberio Mancini, imprenditore e artigiano candelarese.

L’orologio funziona ancora con i suoi meccanismi originali e le due campane, situate sul piccolo campanile a vela, battono le ore e i quarti durante tutta la giornata accompagnando la quotidianità degli abitanti di Candelara.

LE CANDELE DI CANDELARA

Ogni anno, con l’avvicinarsi del Natale, il borgo s’illumina di pura magia con il mercatino delle candele, l’illuminazione elettrica si spegne (due spegnimenti programmati alle ore 17:30 e alle 19:00) e il paese viene avvolto dalla notte rischiarata dal tenue tepore di migliaia di candele.
Un’atmosfera magica di otto giorni in cui le vie sono in fermento e il borgo si anima tra concerti, spettacoli, artisti di strada, artigianato e gastronomia tradizionale.
Giunto quest’anno alla sua diciannovesima edizione “Candele a Candelara” è uno degli eventi natalizi più emozionanti in Italia.
In questo clima davvero suggestivo è possibile anche ammirare la grande torre dell’Avvento, costruita da esperte mani di falegnami e illuminata con i quattro simboli della tradizione cristiana: Betlemme, i Profeti, i Pastori e gli Angeli.